http://www.maglificiopini.com

EN

 

Maglificio Pini proves to be one of the leading actor of Pitti Filati KnitClub, after his attendance at the zero edition, last July.

 

 

After all the interest and the positive feedbacks received in the first edition, Maglificio Pini, with its second consecutive participation at the KnitClub, proves to be one of the excellence of Made in Italy knitwear, showing experience and know-how achieved in more than three decades of top quality work.

Maglificio Pini, returning from the positive experience of last season fair, did not hesitate to show its expertise: the intarsia dresses o with complicated lace stitch, came up with styles in fancy yarns, such as raffia and nylon. Leather played also a leading role, coupled with knitwear and cashmere, not only in the finest gauge, the 18, but also used to create outerwear.

At the KnitClub, Maglificio Pini have also presented a very small part of its huge stitch archive, along with a big news: starting from now, signing up on www.maglificiopini.com, you will be provided a username and password that you will use to consult the online catalog of knitwear stitches. Using filters, such as fineness, yarn and type of technique, users will be able to do a focused search.

The attendance at the KnitClub is part of a bigger project, that Maglificio Pini continues since long and that has as a ultimate goal the satisfaction of the client and high quality standard product, 100% Made in Italy. 

 

 

IT

 

Il Maglificio Pini torna ad essere uno dei protagonisti del KnitClub, dopo la sua partecipazione all’edizione zero lo scorso luglio.

 

 

Dopo l’interesse ricevuto da parte dei visitatori e i feedback positivi, il Maglificio Pini, con la sua partecipazione al KnitClub per la seconda volta consecutiva, si conferma una delle realtà dell’eccellenza della maglieria Made in Itay, portando in mostra l’esperienza e il know-how di più di tre decenni di lavoro ai massimi livelli.

Il Maglificio Pini, forte anche dell’esperienza della scorsa stagione, non ha esitato nel mostrare a tutti la propria expertise: gli abiti a lavorazione intarsio o con complicati punto pizzo, sono stati affiancati dai capi in filati particolari, come la raffia e il nylon. Grande protagonista è stata la pelle, abbinata alla maglia e il cashmere, non solo nella finezza più sottile, la 18, ma anche utilizzato per sviluppare capospalla.

Al KnitClub il Maglificio Pini ha anche presentato una piccola parte del suo vasto archivio punti, insieme ad una grande novità: da quest’anno, registrandosi su ww.maglificiopini.com, sarà infatti possibile ottenere username e password per poter consultare online il catalogo digitalizzato di tantissimi punti maglia. Attraverso l’uso di filtri, come finezza, filato e tipo di lavorazione, sarà anche possibile effettuare una ricerca mirata.

La partecipazione al KnitClub fa parte di un progetto che il Maglificio Pini porta avanti da molto tempo, che ha come scopo ultimo quello di soddisfare il cliente, dandogli un prodotto di altissima qualità, che rispecchi le specifiche richieste e che sia 100% Made in Italy.